Livigno: continua la lunga preparazione

Lo scorso 19 agosto si sono tenuti i sorteggi dei gironi per i prossimi europei di calcio amputati. Le urne hanno deciso che gli avversari delle “stampelle azzurre” saranno Polonia, Francia e Belgio. “Sono tutte squadre che abbiamo già incontrato in passato, le conosciamo bene e loro conoscono bene noi. Proprio per questo sappiamo di non dover sottovalutare nessuno, si deve scendere in campo concentrati e pronti a lottare su ogni pallone, solo così potremo passare il girone di qualificazione.” dice Renzo Vergnani, CT della Nazionale.
Proprio per non lasciare nulla al caso, dal 28 Agosto al 17 Settembre, subito dopo il ritiro di Asiago, un folto gruppo dei nostri calciatori continuerà la preparazione in altura presso Livigno. Lo scorso anno questa località è stata la meta scelta da molte federazioni per la preparazione dei propri atleti paralimpici, tra cui Gianni Sasso, campione di paratriathlon oltre che attaccante della Nazionale Calcio Amputati CSI.
La positiva esperienza fatta da Sasso, l’ha spinto ad organizzare questa sessione di allenamento extra per i nostri azzuri, grazie alla fattiva collaborazione e disponibilità dell’Atp Livigno e del suo presidente Luca Moretti.
Tante le persone e le associazioni vogliose di sostenere i nostri atleti per garantire loro un’ottima preparazione fisica. Tra queste lo Sporting Club Livigno, Graziano Cusini che ha messo a disposizione il campo di Santa Maria e la Livignese Calcio per aver fornito il materiale tecnico e le proprie strutture.
Il 17 settembre, un’amichevole tra la selezione della Nazionale Amputati presente a Livigno e i ragazzi della Livignese Calcio, concluderà questo lungo periodo di allenamento.

Torna su